• Segnala su

  • prova

  • Follow Me on Pinterest
  • logo rss

Prinzessinnengarten

3 gennaio 2013
Dal 2009 un progetto di urban garden, totalmente autofinanziato, ha regalato a Kreuzberg, un quartiere di Berlino socialmente vivace, ma anche tra i più vulnerabili della città, oltre al verde, una innovativa forma partecipativa e multiculturale da prendere ad esempio.

Prinzessinnengarten è un progetto di giardino comunitario nato e sviluppato a Berlino, in Moritzplatz. Oltre un migliaio di sostenitori, senza competenze specifiche, con pochi soldi, armati solo di buone idee e buona volontà, hanno realizzato un piccolo angolo di paradiso nel centro della città tra cemento e macerie, dove crescono attualmente oltre 500 differenti tipi di erbe e verdure.

Prinzessinnengarten
Qui, la biodiversità della natura si intreccia con quella sociale: il Prinzessinnengarten, aperto a tutti, riflette la varietà del suo quartiere, e in pochi anni è diventato il luogo di incontro/scambio esperienziale e culturale tra persone di diverse epoche e origini.
Un secondo aspetto importante quello della socialità, che ha spinto altre comunità in altri quartieri a Berlino, ma anche ad Amburgo, a Lipsia e a Colonia, a realizzare giardini condivisi e orti urbani ispirati proprio alla filosofia del Prinzessinnengarten.
 
Orti urbani come luogo di comunità e di apprendimento.
Il Prinzessinnengarten è un progetto comune e lo spazio verde è tutto totalmente condiviso. In soli tre anni ha coinvolto oltre un migliaio di sostenitori che hanno reso reale un'idea di agricoltura urbana, sociale ed ecologica, diventata un simbolo e un esempio da replicare.
Lo spazio è cresciuto anche dal punto di vista culturale, dando vita a innumerevoli workshop e giornate di giardinaggio aperte. La conoscenza e l'esperienza condivise sono un patrimonio coltivato tanto quanto le piante! Ci si ritrova e si discute di agricoltura biologica, di cambiamento climatico, di alimentazione sostenibile. O per imparare le basi dell'apicoltura o del compostaggio. E, naturalmente, per “praticare” la cucina naturale seguendo il ritmo delle stagioni. Il tutto negli spazi comuni dove sono stati ricavati spazi conferenze e un simpatico punto di ristoro, il Garden Café, dove spesso si ritrovano gruppi musicali.
 
Un progetto senza confini.
Si è partiti coinvolgendo il quartiere, andando nelle scuole, a parlare ma soprattutto a costruire giardini e piccoli spazi verdi. Poi il Prinzessinnengarten è diventato un vero e proprio laboratorio di sviluppo urbano stabilendo collaborazioni con le istituzioni locali, le università e partner internazionali.
 
"Wachsen Lassen!" Lasciateci crescere.
Tuttavia questo progetto pilota pionieristico pluripremiato, è in pericolo.
Il Property Fund di Berlino è stato infatti incaricato di vendere il lotto e a novembre 2013, con la scadenza del contratto di locazione la zona dovrà essere liberata.
Per questo motivo è stata avviata la campagna
"Wachsen Lassen!" (lasciateci crescere) a cui hanno aderito in poche settimane quasi 30.000 persone.
La comunità di Prinzessinnengarten chiede all'amministrazione berlinese altri 5 anni di permanenza per mantenere vivo e far crescere un giardino che sta assumendo un ruolo anche come movimento globale. Ne è la prova che la rete sta facendo da cassa di risonanza: chiunque può sottoscrivere la petizione, affinché il Prinzessinnengarten continui a vivere e diventi un modello per al tre comunità e altre città.

sito web realizzato con PhPeace 2.4.1.62da off.ed percorsi di comunicazione, milano. (p.i. 03859060968)